Amministrazione federale admin.ch
Dipartimento federale degli affari esteri
Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC
DSC - presente nel mondo

Visitate i siti web degli uffici della cooperazione svizzeri!

Svizzera
Svizzera 
Cerca:
Progetti concreti
Strategia di cooperazione

  • Strategia di cooperazione Bolivia 2013–2016
    Prelievo (PDF, 4933 KB) [de]   [es]  
    Ordina
Impegno della Svizzera in America latina

Bolivien.jpg

40 anni di cooperazione con la Bolivia
Da 40 anni la cooperazione svizzera allo sviluppo è molto attiva e apprezzata in Bolivia. Il n. 4/2009 di Un solo mondo dedica numerose pagine allo Stato andino.

 Ulteriori informazioni

Videos
Testimonianze dalle redazioni

La DSC e la Scuola svizzera di giornalismo (MAZ) offrono ai giornalisti svizzeri la possibilità di conoscere le redazioni del Sud del mondo. Giornalisti e fotografi raccontano in un blog le loro esperienze in Bangladesh, Nepal, Laos, Bolivia e Tunisia.
Blog

Bolivia

Sito internet dell’Ufficio della Cooperazione (DSC) Bolivia: www.cooperacion-suiza.admin.ch/bolivia/

BOLIVIA.GIF

La cooperazione svizzera allo sviluppo in Bolivia si concentra sulla decentralizzazione e i diritti dell’uomo, sull’adattamento al mutamento climatico e su lavoro e reddito. La crescente urbanizzazione della Bolivia pone nuove sfide alla cooperazione allo sviluppo. Pertanto, oltre alla promozione delle zone rurali, è ora necessario anche migliorare l’assistenza nello spazio periurbano.

La Bolivia registra dal 2005 una crescita dell’economia e del reddito che è da attribuire, soprattutto, alle esportazioni di gas naturale, petrolio e prodotti minerari. I programmi sociali realizzati dallo Stato per la ridistribuzione della ricchezza ha portato a una diminuzione della povertà. Ciononostante la Bolivia resta il Paese più povero del Sud America. Circa metà della popolazione vive ancora sotto la soglia di povertà (2011). Una grande fetta lavora in condizioni molto dure nel settore informale.

La Svizzera si impegna affinché i fondi pubblici supplementari siano usati a favore degli strati più svantaggiati della popolazione. I suoi interventi si concentrano sulle aree rurali e periurbane dell’altopiano e delle valli andine. La Svizzera coordina le proprie attività con altri donatori bilaterali e organizzazioni multilaterali attive nel Paese.

Cooperazione internazionale della Svizzera 2011
mio CHF
2012
mio CHF
2013
mio CHF
 
DSC
Cooperazione bilaterale allo sviluppo 22.27 28.29 24.52
Aiuto umanitario 1.05 1.07 0.78
Segreteria di Stato dell'economia (SECO)
Cooperazione e sviluppo economici
Totale DSC/SECO 23.32 29.36 25.30
 
Altri uffici federali
Divisione Sicurezza umana e Direzione del diritto internazionale pubblico del DFAE 0.01
Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) 0.08 0.03 0.03
Totale altri uffici federali 0.09 0.03 0.03
 
Cantoni e comuni 0.60 0.99 ..
 
Totale 24.01 30.38 25.33
Importi DSC esclusi i contributi di programma alle ONG svizzere
.. = non disponibile | – = importo nullo o importo < 5'000 CHF

Decentralizzazione e diritti dell’uomo
Promozione dell’autonomia e della partecipazione a livello comunale
La cooperazione svizzera allo sviluppo offre un prezioso contributo al processo di decentralizzazione che è attualmente in corso, con successo, in Bolivia. In concreto, contribuisce al miglioramento della qualità e della disponibilità dei servizi municipali, soprattutto nel campo dell’istruzione e della sanità.

La Svizzera difende i diritti delle donne sostenendo le figure femminili negli enti politici a livello comunale e migliorando l’accesso delle vittime di violenza a un servizio legale municipale integrale («Servicio Legal Integral Municipal» SLIM). Tra il 2008 e il 2012 questo servizio legale è stato sostenuto in diciassette comuni.

Per migliorare l’accesso alla giustizia di gruppi svantaggiati, la Svizzera promuove, tra l’altro, gli sforzi del Governo per la creazione di meccanismi alternativi per la composizione delle controversie. Anche l’autorità nazionale competente della difesa d’ufficio («Servicio nacional de defensa pública»), nei cui compiti rientra la salvaguardia dei diritti degli imputati, è beneficiaria di assistenza, così come l’ufficio del difensore del cittadino («Defensoría del pueblo»), che ha il mandato di tutelare i diritti dell’uomo.

Adattamento ai cambiamenti climatici
Prevenzione dei rischi e miglioramento della capacità di resistenza
La cooperazione svizzera allo sviluppo vanta una ricca esperienza nella gestione delle risorse naturali. Gli interventi sono focalizzati sullo sfruttamento sostenibile della terra e su una gestione integrale dei bacini idrografici.

Il progetto per la riduzione del rischio di catastrofi («Disaster Risk Reduction» DRR) assiste la Bolivia nella gestione delle conseguenze dei disastri naturali sulla popolazione, l’infrastruttura e l’economia. Al 2013 sono 24 i comuni che hanno già stanziato fondi per la DDR nei loro bilanci annuali.

Nelle città l’inquinamento ambientale rappresenta un pericolo per la salute della popolazione: ne sono particolarmente colpiti gli strati più poveri, le donne e i bambini. Dal 2014 la Svizzera intensificherà i propri sforzi per sostenere le città di medie dimensioni nel far fronte ai problemi ambientali.

Lavoro e reddito
Aumento della produttività e diversificazione economica
Per promuovere lo sviluppo economico nelle zone rurali, fino al 2013 circa 20000 produttori hanno avuto accesso al credito e ad altre prestazioni finanziarie, grazie a cui hanno potuto migliorare la produzione, la trasformazione e la commercializzazione dei loro beni e servizi.

La DSC si concentra sull’ottimizzazione della catena del valore di prodotti selezionati. Oggetto di miglioramento è, in particolare, la collaborazione pubblico-privato lungo questa catena del valore mediante piattaforme appositamente create. Al 2013 è stato possibile mobilitare per una partecipazione attiva più di 8000 produttori.

Nel settore della formazione professionale e specializzata la DSC ha formato tra il 2009 e il 2013 oltre 10000 persone e ha tenuto a circa 5000 allievi brevi corsi ideati per migliorare le loro opportunità di trovare un impiego, avviare un’attività economica in proprio e incrementare le loro possibilità di reddito.

Storia della cooperazione
Interventi apprezzati grazie a un impegno di lunga data
La cooperazione svizzera allo sviluppo gode di grande stima in Bolivia in virtù del suo impegno pluriennale e positivo nel Paese, dove è presente dal 1969. La Bolivia è dal 1981 Paese prioritario della DSC. Alla luce dell’urbanizzazione della Bolivia, dal 2013 la cooperazione svizzera allo sviluppo non si concentra più solo sullo sviluppo delle aree rurali, ma anche sul miglioramento dell’assistenza nello spazio periurbano.


Luce sul contesto Bolivia

Cifre e fatti
Superficie
Popolazione
Crescita demografica annua (dal 1990)
Aspettativa di vita alla nascita donne / uomini
Tasso di analfabetismo donne / uomini adulti
Reddito nazionale lordo pro capite
Quota di popolazione con meno di 2 USD al giorno
1,098,580
10.088
1.6
68.9 / 64.4
13.2 / 4.2
2'374.0
..
km2
mio
%
anni
%
USD
%

Fonte: World Development Indicators 2013 della Banca Mondiale

Breve profilo geopolitico (fonte: BBC)


Indirizzo di contatto della DSC in loco:

Bolivia (La Paz)

Oficina de Cooperación Suiza en Bolivia
Casilla # 4679
Calle 13 No. 455
Esq. Av. 14 de Septiembre, Obrajes
La Paz - Bolivia

Telefono +591 227 51001
Fax +591 221 40884
e-mail lapaz@sdc.net
Sito Web www.cooperacion-suiza.admin.ch/bolivia/

Ulteriori informazioni e documenti

Qui trovate pubblicazioni più dettagliate, rimandi, documenti e articoli di attualità sulla cooperazione svizzera allo sviluppo e sull’aiuto umanitario in questo paese.